Corsa delle Botti

  • Assessorato alle Manifestazioni

  • Associazione Pro Loco

Tipi di Botti

tipi

La BOTTE è il più grosso recipiente a doghe maneggiabile da un solo uomo e usata per il trasporto del vino su cari. Generalmente veniva usato il le-gno dì rovere e raramente il legno di castagno.
La sua capacità è di 12/14 brente pari a 600/700 litri.
La «GROSSA BOTTE» (vassella) da oltre 16 brente e fino a 50 e più, rimaneva fissa in cantina poggiando su dei sedili di legno o di mattoni.
Il CARATELLO di forma ovale conteneva da 15 a 30 brente veniva usato per il trasporto del vino su carri.
Citiamo inoltre:
La FALSA BOTTE con una misura fuori norma da 9 a 11 brente.
Il FUSTO di media grandezza, maneggevole, da 2 a 8 brente.
Il FUSTINO piccolo recipiente dalla capacità di 1-2 brente.
Il BARILETTO di rovere, tradizionalmente piemontese, da 5 a 9 litri. Veniva pure destinato a custodire la riserva familiare dell'aceto.
Il falso BARILETTO conteneva oltre i 10 litri (barilòt).
In Nizza era fiorente la lavorazione delle BOTTI: vi erano diverse botteghe di BOTTAI (butalè).
La consegna delle BOTTI a domicilio veniva affidata ai giovani garzoni (ghersonèt) i quali, facendole rotolare per le vie cittadine, andavano a gara per arrivare prima a destinazione.
Il rumoroso carosello è cessato con l'aumento del traffico nelle vie e con la diminuita richiesta delle BOTTI.
La tradizione si è però ripristinata ed ogni anno Nizza Monferrato è in festa: si corre la «Corsa delle Botti» per le contrade cittadine.
È una gara di forza e di abilità che consiste nello spingere botti pesanti oltre un quintale per le strette vie della città.

Corsa delle Botti 2010



Ultime Notizie

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.com